BUON NATALE 2015 E FELICE 2016

Vogliamo augurare un sereno Natale ed un felice 2016 a tutti i tifosi granata con questa raccolta di foto che testimoniano tutte le attività svolte dal Museo quest’anno, a cominciare dai due grandi eventi straordinari, ovvero la collaborazione con Sky Italia per la realizzazione del documentario di Federico Buffa sul Grande Torino ed il ritorno in Italia di Leo Júnior, per passare alla seconda edizione della Hall Of Fame Granata, fino alla visita di Maxi Lopez e a tutte le nostre mostre temporanee e presentazioni di libri riguardanti la storia del Toro.

Siete stati moltissimi anche quest’anno: continuate a seguirci perché avremo fuochi d’artificio anche il prossimo anno…

Auguri a tutti e FVCG!

HALL OF FAME GRANATA 2015

Logo Hall of Fame Granata

Il Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata annuncia che la seconda edizione della “Hall of Fame Granata” si terrà giovedì 3 dicembre 2015 alle ore 21 presso il Museo del Toro ed è aperta a tutti.

Durante la cerimonia in ricordo di Don Aldo Rabino una sala del Museo sarà a lui dedicata, come annunciato da Domenico Beccaria, presidente del Museo del Toro. All’evento interverranno i premiati o i loro discendenti e altri illustri ospiti legati al Toro la cui partecipazione è in via di definizione e dei quali vi avviseremo nei prossimi giorni.

Il Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata è orgoglioso di annunciare che la seconda edizione della “Hall of Fame Granata” è composta da:

Portieri: Jimmy Fontana
Difensori: Roberto Salvadori
Centrocampisti: Valentino Mazzola
Attaccanti: Gigi Meroni
Premio speciale: Don Aldo Rabino

TORNA LA HALL OF FAME GRANATA

Entro poche ore arrivano news sull’edizione 2015!
Intanto, godetevi le immagini della prima edizione tenutasi l’anno scorso.
Anche quest’anno sarà il 3 dicembre, vi aspettiamo numerosi al Museo quella sera!

 

BUON 50° COMPLEANNO AL DIRETTORE MULIARI

Chi ha visitato il nostro Museo lo sa: l’allestimento trasuda passione da ogni poro.

Ogni anno produciamo 5-6 mostre temporanee di enorme successo: il responsabile è sempre lo stesso.

Il nostro direttore Giampaolo Muliari da tempo cura la parte espositiva con amore e passione, e da sempre non ama le luci della ribalta…

Ogni volta che è costretto dal ruolo istituzionale a mostrarsi, parla con voce flebile, guarda in basso con estremo pudore ed immensa modestia.

Giampaolo, oggi le luci sono tutte per te (anche se non ti piacerà): te le meriti!

E come dice Mecu, da domani si riprende a lavorare, perché se già hai allestito uno splendido Museo qui, quando dovrai farlo al Fila, sappiamo che ci porterai anni luce avanti a tutti…

Auguri JP!

Auguri 50 JP

20 ANNI DI AMSG

Esattamente venti anni fa nasceva a Torino l’Associazione Memoria Storica Granata.

Siamo passati attraverso venti tra i peggiori anni della nostra squadra, cercando di salvare i cimeli leggendari che gli stessi proprietari del club hanno voluto distruggere: abbiamo messi le mani nel fuoco e nell’immondizia per recuperarli, e per questo siamo stati considerati persone non grate all’interno dello Stadio Filadelfia da parte di questi (possiamo dire indegni?) proprietari.

Abbiamo salvato molto, che è poco rispetto a quanto avremmo voluto se ci fosse stato permesso, abbiamo assistito alla demolizione della nostra casa e ora la stiamo ricostruendo partecipando attivamente alla Fondazione per lo Stadio Filadelfia.

Grazie ai tanti che ci sostengono e un messaggio ai pochi detrattori: non ci fermeremo finché la casa dei tifosi granata non sarà ricostruita e non avremo riportato lì tutto ciò che abbiamo salvato.

E il bello è che non ci fermeremo neanche dopo: Manlio Collino diceva che “il Toro è un’idea” e l’idea granata non si può fermare.

 

Auguri a tutti i nostri volontari!

20 anni di AMSG
20 anni di AMSG

17 OTTOBRE 2015: POSA DELLA PRIMA PIETRA DEL FILADELFIA

La Fondazione per lo Stadio Filadelfia annuncia che, a 89 anni dall’inaugurazione e dopo più di 18 anni dall’inizio della demolizione, la prima pietra del nuovo Stadio Filadelfia verrà posata il 17 ottobre 2015 alle 11.30.

Il completamento dell’opera, e con essa anche il trasferimento del Museo nell’area degli ex distinti dello stadio lungo via Giordano Bruno, dovrebbe essere completato entro il 2016.

#IlToroTornaACasa

17 ottobre 2015 posa prima pietra Filadelfia

PRESENTAZIONE MOSTRA “CAPITANI CORAGGIOSI”

Il Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata in collaborazione con il Consiglio Regionale del Piemonte giovedì 17 settembre alle ore 17,30 presenterà la mostra: “Capitani Coraggiosi”, omaggio a Giorgio Ferrini e Gaetano Scirea. Eccezionalmente, la conferenza stampa di presentazione si terrà a Palazzo Lascaris nella sala Viglione in via Alfieri 15 a Torino, anziché presso il Museo del Toro.
La mostra sarà invece visibile dal 19 settembre al 15 novembre al Museo del Toro sito a villa Claretta Assandri in via La Salle 87 a Grugliasco, nei giorni di sabato dalle 14 alle 19 e di domenica dalle 10 alle 19 (ultimo ingresso sempre alle 17.30).
Alla presentazione interverranno: Mauro Laus, presidente del Consiglio regionale; Antonio Comi, direttore generale del Torino FC; Domenico Beccaria, presidente Museo Grande Torino; Giampaolo Muliari, direttore Museo Grande Torino; Mariuccia Ferrini, moglie di Giorgio Ferrini; Mariella Scirea, moglie di Gaetano Scirea.

Quando si sente nominare Giorgio Ferrini si pensa al Torino e lo stesso si fa per Gaetano Scirea e la Juventus. Due uomini, due calciatori e due capitani simboli di due squadre che hanno scritto la storia del calcio italiano in patria e nel mondo. Giorgio soprannominato la Diga e Gaetano icona di correttezza e signorilità sono stati strappati troppo presto ai loro cari e al mondo del calcio, ma a loro è bastato un periodo di tempo breve per diventare dei simboli per l’eternità, esempi per tutti nella vita e in campo. “Da giovanissimo, nelle mie prime partitelle d’allenamento con la prima squadra venivo sempre marcato da Giorgio Ferrini che, per obbligarmi a tenere i gomiti alti, mi riempiva di pugni ai fianchi. Un giorno non ce la feci più e con un gomito troppo alto colpii Giorgio al naso facendolo sanguinare. Lui allora mi disse: “Adesso sì che sei del Toro”.” (Paolo Pulici). “Scirea era un ragazzone taciturno, buonissimo. All’inizio mi sembrava troppo perfetto per essere vero: a volte i timidi appaiono meglio di quello che sono, vale anche per me. Invece era così sincero e puro, senza sovrastrutture. Aveva il pudore delle parole, così raro sempre e di più adesso, in mezzo a questo boato” (Dino Zoff).

Locandina mostra Capitani Coraggiosi

AZIONE NOMINATIVA STORICA PER LO STADIO FILADELFIA PRESTO AL MUSEO

Grazie al nostro vecchio amico e sostenitore Mirko Ballotta, sarà presto al Museo una delle azioni (in bianco) emesse dalla Società Civile Campo Torino per finanziare la realizzazione dello Stadio Filadelfia.

Il Museo si arricchisce di un pezzo incredibile anche in questa nuova stagione e ancora prima della riapertura! :)

Azione Stadio Filadelfia
Azione Stadio Filadelfia

RIAPERTURA DELLA STAGIONE 2015-16 SABATO 29 AGOSTO

Il Museo riapre, in occasione della prima gara casalinga della nuova stagione, sabato 29 agosto alle 14.

Anche quest’anno gli orari rimarranno immutati, ovvero:

– sabato dalle 14 alle 19 (ultimo ingresso entro le 17.30)

– domenica dalle 10 alle 19 (ultimo ingresso sempre entro le 17.30).

Il servizio prenotazioni, ancora in fase di test, tornerà disponibile da lunedì 7 settembre al consueto indirizzo mail: prenotazioni@museodeltoro.itì

Auguriamo buon “lavoro” a tutte le nostre guide e ci auguriamo che anche quest’anno affolliate (o facciate affollare con il passaparola) il Museo che è nostro perché lo gestiamo noi, ma che è soprattutto VOSTRO, perché è la casa ideale di TUTTI i tifosi granata!

Riapertura stagione 2015-16
Riapertura stagione 2015-16

DON ALDO: INTITOLAZIONE DI UN’AREA DEL FUTURO MUSEO

Riportiamo le parole con cui Domenico Beccaria ha promesso oggi l’intitolazione a Don Aldo Rabino di un’area del futuro Museo al Filadelfia.

“Il 4 maggio 2008 ero nel parco del Museo che abbattevo alberi pericolanti e liberavo dalle sterpaglie la strada che in teoria avrebbero dovuto usare i Vigili del Fuoco in caso di bisogno, quando è arrivato Don Aldo. Gli ho detto: “Scusa Don, non sapevo che saresti arrivato così presto e stavo lavorando”. Lui senza scomporsi mi rispose: “Tranquillo, Mecu. Chi lavora, prega”.

 

Bene, io non sono credente, ma onorerò la sua memoria e pregherò per lui nel solo modo che so fare: lavorando per la ricostruzione del Filadelfia.

La promessa che ho fatto a mio padre morente cinque anni fa, la rinnovo oggi al Don.

 

E un’area del futuro Museo, al Fila, sarà intitolata a Lui“.

Ultima visita di Don Aldo al Museo in occasione della mostra temporanea dedicata a Junior
Ultima visita di Don Aldo al Museo in occasione della mostra temporanea dedicata a Junior